Massa Marittima la perla dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
La Piazza del Duomo   Arte Massa Marittima

.....

Nel secondo ordine di colonne, si rileva una mancanza di simmetria sia nella disposizione della porta centrale, sia nelle basi delle colonne del secondo ordine poggianti irregolarmente sugli archi del primo.
Tale secondo ordine di colonne, costituito da tre per lato, occupa tutta la larghezza della navata centrale ed ha nel centro un grande oculo lucifero chiuso con vetro istoriato a mosaico meglio visibile dall'interno della Cattedrale. Le sei colonne sono distaccate dalla parete di facciata e le quattro centrali poggiano sui quattro simboli degli evangelisti così disposti da sinistra, guardando: Aquila, Leone, uomo e bove.

Ilterzo ordine di facciata o timpano è costituito da nove colonnine, una centrale e quattro per ogni lato, diminuenti verso i lati e congiunte da piccoli archi a tutto sesto degradanti. Formano una specie di loggia o peristilo nel cui sfondo si apre una quadriflora di stile gotico. Anche il materiale impiegato è diverso con travertino e marmo rossiccio nel timpano e colonne di marmo rosso. Due grossi leoni sporgono ai lati scolpiti in modo più elegante di quelli degli ordini inferiori.
La colonnina centrale poggia su un uomo ricurvo, che rappresenta S. Pietro secondo il detto evangelico: Tu sei pietra e su questa pietra edificherò la mia Chiesa; le due vicine su un grifone quella di sinistra e su un cavallo quella di destra: il primo animale simbolico delle due nature di Gesù, vero uomo e vero Dio secondo S. Isidoro di Siviglia; il secondo animale apocalittico, su cui cavalca Gesù in lotta col dragone infernale.

Vista dall'alto della Cattedrale di Massa MarittimaConfrontando tutto il timpano e specialmente le sculture zooformi o antropomorfe con opere di architettura e scultura di Giovanni Pisano, particolarmente quelle conservate a Prato, se ne deduce che sono opera di questo scultoree architetto, e ci permettono di convalidare l'interpretazione per primo fatta dal Petrocchi di una epigrafe dell'interno del Duomo già per sé sufficientemente valida ma resa più sicura da questi confronti.

L'epigrafe, che si ritrova sul pilastro della cappella di crociata destra guardando l'abside, è la seguente: Inceptum fuit hoc opus anno Domini MCCLXXXVII, indictione XV - Bigello Operaio esistente - qui fecit augmentari ecclesiam… Pisanus me fecit - Uno scalpello ha abraso il nome di cui rimane solo una prima lettera i lungo e l'ultima esse.

L'insigne valore artistico delle sculture del timpano si estende alla parte superiore della navata centrale, all'intera parte absidale della navata centrale e delle due minori col presbiterio ed al transetto, ad esclusione delle due cappelle di crociata. A Giovanni Pisano si devono l'architettura di queste pareti e le sculture più notevoli che la arricchiscono.

<--

Argomenti correlati:
... Fotografie di Massa Marittima
... Interni della Cattedrale di Massa Marittima
... Indice dei monumenti di Massa Marittima

 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima