Massa Marittima la perla dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
Fonti dell’Abbondanza   Arte Massa Marittima

Albero delle Fonti dell'abbondanzaEsse sono costituite da un edificio massiccio, con tre grandi e robusti archi a sesto acuto. Venne costruito nel 1265, come indicato nell’iscrizione qui tradotta :”Tu che leggi, sappi che questo edificio fu costruito nel 1265 e nella indizione 8. Lettore, ricorda che era podestà di questa Terra il pisano Ildebrandino (Malcondino), cavaliere di grande onore”.

Sopra le tre arcate venne successivamente costruito un magazzino che serviva da granaio della repubblica, detto anche magazzino dell’abbondanza. Vi veniva custodito il 5% della produzione di tutto il grano, come riserva in caso di guerra o di carestia. Tale obbligo cessò in seguito ad un consistente lascito da parte del Canonico Curzio Bandini, allorché lasciò 1000 scudi per il magazzino. Ogni anno venivano comprati 100 moggia di grano a raccolta, perché venissero o rivenduti a prezzo corrente, per calmierare il mercato, oppure prestati ai contadini che non riuscivano ad arrivare al nuovo raccolto.

Affresco dell'albero dell'AbbondanzaQuesti, una volta effettuato il raccolto, lo restituivano, con un boccale in più per ogni staio di grano imprestato. Al fine di ogni anno, gli utili venivano restituiti ai poveri. L’amministrazione del potente magazziniera affidata i quattro Santesi, o deputati alle opere pie. Esso veniva chiuso con due chiavi, una affidata al Capitano di Giustizia, e l’altra ai Santesi, di cui uno fungeva da Camerlengo. Tali prestiti avvenivano tre volte all’anno, dietro il consenso del Capitano di Giustizia. Come in molte opere di bene, ben presto sorsero abusi di coloni che vendevano il loro grano per poi pretenderlo in prestito, ed ancora vi furono mezzadri che si facevano prestare il grano dopo aver già ottenuto una parte sufficiente dal loro proprietario. Il magazzino dell’Abbondanza cessò di funzionare il 3 Agosto 1778, anche in seguito ad abusi degli Amministratori, i quali o non volevano rimanere in dietro rispetto a tali frodi, oppure avevano dimenticato il loro impegno nelle opere pie…

Il capitale, come aveva stabilito il Canonico, fu erogato a vantaggio dell’Opera di S. Cerbone e del nuovo Seminario.

Nell'edificio si trovavano le fonti dell'acqua potabile del paese e noi siamo andati a visitarle...

Nel 2002 hanno ospitato la mostra di Igor Mitoraj

La storia dell'Affresco dell'albero dell'Abbondanza

 

inizio pagina

 

Argomenti correlati:
... Altre foto delle fonti dell'abbondanza durante la mostra di Manon Lesucaut
... Racconto dell'escursione nelle grotte per la raccolta delle acque potabili.
... Indice dei monumenti massetani

 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima