Massa Marittima la perla dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
Toscana FotoFestival   Toscana Fotofestival

Edizione 2002
Edizione 2003
Nei mesi estivi a Massa Marittima si svolge per le strade del paese il Toscana Foto Festival.

Dodicesima EDIZIONE

12-18 luglio 2004


Antonio Guccione
(15, 16, 17 luglio)


Artista dell'immagine a 360 gradi, ha realizzato, tra gli altri, campagne pubblicitarie per Prada, Gucci, Ferragamo, Yves Saint Laurent, Fila, Enrico Coveri, Cartier. Collabora con Italian Vogue, German Vogue, Harper's Bazaar, Amica, Lei, Max, Class, Madame Class. Autore di numerosi libri e pubblicazioni sulla fotografia, si è occupato anche di cinema, curando la regia di Alma by Karl Lagelfield (1982), Giovanni Paolo II (1989), Faces of New York (1992). Le sue foto sono esposte nei più grandi musei e gallerie d'arte del mondo.

Workshop: "Fashion and Advertising". "Apparentemente banale il termine 'Fashion and Advertising' raccoglie tutti gli estremi della comunicazione moderna oggi. In realtà la fotografia di moda per la pubblicità è molto complessa, vuoi per gli ingenti investimenti che la responsabilizzano, vuoi per la libertà creativa posta al centro dell'obiettivo 'Comunicare'. Il fotografo di moda nella pubblicità non si limita solo a scattare la fotografia ma ne diventa l'art director, il creatore. Il fotografo di moda viene scelto dal cliente in base al suo 'impianto' diventando il responsabile del successo o dell'insuccesso del progetto. Infatti se l'immagine 'funziona' il fotografo viene riconfermato e può diventare con il suo 'impianto' l'immagine dell'azienda stessa. Questo seminario che voglio proporre spiegherà i segreti e le insidie che si nascondono dietro "Fashion and Advertising". Antonio Guccione

   
Ferdinando Scianna
(12, 13, 14 luglio)



Workshop: "Il mestiere di fotografo". "Una presentazione del mio lavoro di fotografo attraverso numerose proiezioni e confronti. Un dialogo con i partecipanti attraverso la discussione dei loro lavori fotografici. Non sono previsti esercitazioni pratiche, ma possono essere realizzate il secondo giorno, se i partecipanti lo desiderano, delle immagini, specificamente ritratti, secondo vari approcci fotografici: il ritratto in chiave di reportage, di moda, di pubblicità, per esempio. Le foto potranno essere esaminate il giorno successivo. Il terzo giorno verrà dedicato all'illustrazione della nascita, costruzione e realizzazione di un progetto fotografico: scelta delle foto, impaginazione di un libro e di una mostra, eventuale supporto multimediale". Ferdinando Scianna

   
Douglas Kirkland


Douglas Kirkland scatta fotografie da oltre quattro decadi e la sua passione per la scoperta della bellezza e della sensualità non conosce flessioni. È conosciuto specialmente per i suoi ritratti di celebrità, oltre che per le sue fotografie commerciali e di belle arti. Ha iniziato la sua carriera come fotografo di Look, ed in seguito della rivista Life durante gli anni 60/70, "l'età dell'oro del fotogiornalismo". Con il passare degli anni con la sua opera ha preso in esame un ampia varietà di soggetti, dai ritratti di Marilyn Monroe, Elizabeth Taylor, Sean Connery, Robert de Niro, Dr. Stephen Hawking e Angelina Jolie agli studi astronomici in Cile, alle fotografie di moda sopra il circolo polare artico. Ha lavorato sul set in oltre 140 film, tra cui "2001", "Out Of Africa", "Temptress Moon " (in Shanghai)", "Titanic", "Moulin Rouge" e "Behind Enemy Lines". Ha pubblicato molti libri, tra cui "Light Years", "Icons", "Legends" e "Body Stories". Ha tenuto conferenze in tutto il globo e le sue opere sono state esposte nei più importanti musei e gallerie del mondo. Il suo libro "James Cameron's Titanic" è stato nella lista dei bestseller del NewYork Times ed ha venduto oltre un milione di copie solamente negli Stati Uniti. Il suo ultimo libro, "Una Notte Con Marilyn" è uscito in contemporanea con grandi esposizioni delle sue opere in Italia, Germania, Inghilterra e USA.

orkshop: "Ritratti: catturando bellezza, intimità e sensualità". Vari approcci nel fotografare le persone e le relazioni e creazione di suggestive immagini. "Attraverso i miei anni d'insegnamento , mi sono reso conto che molti dei miei allievi hanno bisogno d'imparare a vedere la realtà. Devi fermarti e guardare i tuoi soggetti nel profondo per scoprirne la vera essenza. Il vedere, viene dalla più profonda sensibilità". D. K.
È essenziale creare un rapporto intimo fra te ed il tuo soggetto. Solo allora sei capace di catturare momenti speciali. La sensualità ha origine dalla bellezza, dalla conoscenza e dall'esplorazione del mondo, della vita e dall'amore con tutti i sensi. La sensualità è senza tempo. Questo corso esplorerà la filosofia e la tecnica di fotografare la bellezza nella sua forma più sensuale e si concentrerà nella realizzazione di significative immagini di persone sole o in atteggiamento intimo. Supererai i confini del ritratto tradizionale. Lavorando con modelle (nude e vestite) in esterni ed in studio, esplorerai le luci e le tecniche per esaltare la sensualità ed i rapporti umani . Kirkland ti dimostrerà come ottenere il massimo dai tuoi soggetti. Si terranno stimolanti discussioni, scambi di idee e dimostrazioni, durante questo workshop ricco di immagini e suggestioni.

   
Mimmo Jodice



Workshop: "Fotografia reale o immaginaria". "Credo che ogni fotografia sia il risultato di un incontro e di un momento di emozione. Ho sempre la sensazione fortissima che i personaggi, la materia, la luce, le forme siano lì, da sempre predisposte, ad aspettarci. È molto importante riuscire a stabilire un dialogo tra ciò che osserviamo ed il nostro io; è questo dialogo che si fa guida spirituale, ci accompagna nel nostro lavoro e impregna di noi le immagini che realizziamo". Mimmo Jodice

   
Franco Marocco


Workshop: "(S)Vestite per sedurre". Una volta, tra una foto di moda e una di glamour, la distanza era abissale, asessuate e glaciali le prime, ammiccanti e deduttive le seconde. Il messaggio era chiaro, la seduzione avveniva attraverso il linguaggio del corpo, più o meno esibito. Ora questa barriera è caduta, la seduzione avviene attraverso gli atteggiamenti delle modelle, gli abiti sempre più sexi e provocanti, gli accessori di moda sempre più intriganti, sono dei veri e propri strumenti di seduzione.

   
Mario Cresci

Fotografo e Visual Designer. Docente di "Storia e tecnica della Fotografia" alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Parma. Visiting professor all'Ecole d'Arts Appliqués di Vevey, Losanna. Docente di "Teoria e metodo della Fotografia" alla NABA, (Nuova Accademia di Belle Arti di Milano). Docente nei corsi di specializzazione post-laurea dell'Accademia di Brera a Milano. Dal 1992 al 2000 ha diretto l'Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo. Dal 1996 al 1999 è stato direttore artistico di "Savignano Immagine", manifestazione dedicata alla fotografia contemporanea, alle arti visuali e alla creazione di un "Archivio del territorio". E' nel comitato scientifico della rivista di studi filosofici: "Pluriverso" diretta dal filosofo Mauro Ceruti. Collabora alle pagine della cultura dell'inserto domenicale del quotidiano "Il Sole 24 ore". Ha pubblicato numerosi saggi e libri dedicati alla fotografia e alla comunicazione visiva. Sue fotografie sono nella collezione del Museum of Modern Art di New York, nella collezione di Marella Agnelli e in quella del CSAC dell'Università di Parma. Nel febbraio del 2004 si terrà alla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino una mostra antologica dei suoi lavori, (1963 - 2003) a cura di Nino Castagnoli. Dal 2002 l'intero suo archivio fotografico è catalogato e rappresentato per l'Italia e per l'estero dall'Artifex di Torino. Nato a Chiavari (Ge) nel 1942, dal 1992 risiede a Bergamo.

Workshop: "Come realizzare un racconto fotografico in trentasei fotogrammi". La finalità del corso è rivolta a tutti coloro (fotografi dilettanti e professionisti) che hanno un concetto della fotografia aperto alle sorprese della ricerca e della sperimentazione visiva in stretta analogia con le altre forme di espressione artistica come ad esempio la poesia o la letteratura. Ogni partecipante dovrà realizzare un proprio racconto visivo equivalente a un racconto scritto con le parole considerando la fotografia come un linguaggio e una messa in scena di una storia visiva scandita secondo una personale sequenza narrativa in cui emergono infinite possibilità di visualizzare e di percepire il senso del racconto sulla base del tempo-sequenza delle immagini. I partecipanti al corso potranno usare qualsiasi tipo di apparecchio fotografico analogico o digitale. Nel primo giorno è prevista la lettura dei portfoli personali dei partecipanti e una proiezione di immagini dedicate ad alcuni aspetti significativi della fotografia contemporanea inerenti ai contenuti del corso.

   
1ª SETTIMANA  
Gli altri eventi... Undicesima edizione
Decima edizione

Argomenti correlati:
... Eventi in Toscana
... Eventi a Massa Marittima
... Indice generale della foto.
... Ricette Toscane
... Dove Dormire
... Meteo

inizio pagina

 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima