MassaMarittima.info il portale dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
Venerdì 18 maggio   Venerdì 18 maggio  L’olio d’oliva nella del Vino e dei Sapori
E-Mail info@massamarittima.info
DATA 16/05/2007 12:25:40
Titolo L’olio d’oliva nella del Vino e dei Sapori
Testo Venerdì 18 maggio convegno presso Il Complesso I Casali
L’olio d’oliva ed il suo ruolo nel processo di riqualificazione della nuova Strada del Vino e dei Sapori Monteregio di Massa M.ma
Ci sarà la premiazione degli oli della Provincia selezionati dalla Guida extravergini 2007 Slow Food

Si intitola “Gli oli extravergini di Maremma: l’olio quale nuovo protagonista della strada dei sapori” ed è un convegno in programma venerdì 18 maggio a partire dalle 15,30 presso il complesso della Comunità Montana Colline Metallifere I Casali in località Le Piane.
Si tratta di un appuntamento promosso dalla Comunità Montana, dalla Provincia di Grosseto, dalla Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima e dalla Condotta Slow Food Monteregio per parlare di olio extravergine dell’Alta Maremma. Questo prodotto continua a stupire per qualità ed ottiene sempre più attenzione sia in Italia che all’estero.
L’appuntamento ha anche un altro obbiettivo: parlare di futuro prossimo delle produzioni tipiche ed in particolare della trasformazione della Strada del Vino in Strada del Vino e dei Sapori Monteregio di Massa M.ma. Questa trasformazione è vissuta dalle istituzioni e dalle aziende con grande fiducia per le notevoli potenzialità che il settore della promozione dei prodotti tipici e del territorio di questa area al nord della Provincia di Grosseto è in grado di offrire.
Partecipano il Presidente della Comunità Montana Colline Metallifere Giancarlo Zago, l’Assessore provinciale allo sviluppo rurale Alidiano Bargelli, il presidente di Far Maremma Giovanni Alessandri, il presidente dell’Associazione Strada del Vino Monteregio di Massa Marittima Fiorella Lenzi, il Fiduciario della Condotta Slow Food Monteregio Fausto Costagli.
Valter Nunziatini, funzionario del settore Sviluppo Rurale della Provincia di Grosseto parlerà di progettualità a sostegno della trasformazione ed integrazione della strada del Vino e dei sapori. Catia Segnini, direttore del GAL FAR Maremma si soffermerà su un altro tema molto importante in questa fase e di sicuro interesse per i produttori del territorio e cioè sulle iniziative di cooperazione trasnazionale a sostegno delle aziende aderenti alla Strada dei Sapori.
L’appuntamento servirà anche a celebrare un successo di grande prestigio per la produzione d’olio extravergine d’oliva di qualità della provincia di Grosseto ed dell’Alta Maremma in particolare. Sono 17 in totale gli oli inseriti nella guida extravergini 2007 realizzata da Slow Food Editore e presentata a livello nazionale lo scorso 21 aprile a Faenza. Di questi sette sono del comprensorio dell’Alta Maremma ed in particolare dei comuni di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Roccastrada, Scarlino e Gavorrano. Si tratta di un risultato di grande valore che testimonia ancora una volta della crescita costante di questo settore produttivo seppur in una annata olivicola non facile come quella 2006.
Prenderà parte all’evento Nanni Ricci di Slow Food Editore che presenterà la guida. Al termine le aziende della Provincia di Grosseto selezionate dalla guida 2007 riceveranno un riconoscimento.

La Guida agli Extravergini 2007 di Slow Food 651 aziende e 880 oli di qualità sono questi i numeri di questa guida che raccoglie, raccontandola e valutandola, la migliore produzione olivicola della Penisola (con appendici in Croazia e Slovenia): il volume è un osservatorio privilegiato sui fermenti e sulle prospettive che toccano da vicino questo alimento-condimento. L'olivicoltura artigianale di qualità gode di ottima salute ed esprime un numero di aziende sempre più ampio. La Guida 2007 ci parla di 650 produttori di 19 regioni italiane. Dal nord potrebbe iniziare una carrellata ragionata: da un Piemonte che con le sue 50 000 piante complessive scardina le prospettive ormai obsolete sul limite settentrionale massimo per la coltivazione dell'olivo, alla Lombardia, Veneto, Trentino e Friuli, che non fanno altro che confermare il dato. Man mano che ci si sposta verso sud si aumenta di intensità gustativa: le temperature alte, la vicinanza al mare, la specificità delle centinaia di cultivar locali conferiscono sapori unici per palati forti, cui la perizia degli olivicoltori sa aggiungere oggi eleganza e un tocco di grazia. La Guida prende anche atto delle difficoltà di un'annata, quella olivicola 2006, che spesso ha indotto aziende e frantoi a sacrificare parte della produzione pur di non rinunciare a una più misurata qualità: anche questo è un segnale di rigore crescente.

Come raggiungere la sede del convegno Il complesso “Casali” si sviluppa in due aree distanti poche centinaia di metri l'una dall'altra in località le Piane. Da Massa Marittima: prendere la strada regionale n. 439 Sarzanese Valdera in direzione Monterotondo Marittimo. Tre chilometri circa dopo l'incrocio per Niccioleta, a sinistra, in località Santa Costanza, si esce dalla strada regionale e si entra in una strada non asfaltata. Dopo circa 800 metri, sulla destra, c'è il casale San Giulio e dopo altri 500 metri circa, sempre sulla destra, si trova il parcheggio dell'area principale de “I Casali”, il casale San Giuseppe che è la sede del Convegno.

Rispondi a questo messaggio

Torna al FORUM
 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima