MassaMarittima.info il portale dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
Centesimo Balestro a Borgo   Centesimo Balestro a Borgo Renato Vanni
E-Mail info@massamarittima.info
DATA 28/05/2008 20:29:50
Titolo Renato Vanni
Testo
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del GirifalcoÈ il Terziere di Borgo ad esultare per la vittoria della 100° edizione del Balestro del Girifalco! Dopo una avvincente serie di tiri, in cui tutti e 24 i balestrieri hanno dimostrato una grande abilità (prova ne è che solamente una freccia è andata fuori del corniolo), è stato Michele Mori a spuntarla sugli altri, proprio lui che aveva scoccato la prima freccia sul centro, freccia che aveva ondeggiato per il vento prima di cogliere il nero del corniolo.
 
Balestro del GirifalcoA prima vista l’esecuzione di Michele sembrava un tiro migliorabile, ma la serie di tiri ed il disporsi delle frecce nel corniolo, lo hanno reso decisivo. Grande comunque l’attesa, dal momento che i due bravi balestrieri di Cittanuova, Gianni Gori e Giancarlo Zago (rispettivamente secondo e terzo), hanno creduto e fatto credere nella vittoria fino in fondo, fino all’uscita del giudizio della giuria, che servendosi anche di un calibro elettronico, ha dato la vittoria alla freccia del Mori, più vicina al chiodino centrale di circa un millimetro rispetto alla freccia cittanovina del Gori.
 
Balestro del GirifalcoA questo punto è esplosa la gioia del Terziere gialloblu’, rimasto a secco per 4 edizioni: inni, salti, tamburi in festa, bandiere e colori che hanno conquistato le gradinate della Piazza del Duomo. Una gioia improvvisa che si è protratta fino alla sede del Terziere, dove è stata approntata per tutti una merenda cena a base di panini al prosciutto e vino.
 
Balestro del Girifalco Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del GirifalcoA “boccasciutta” rimangono Cittavecchia e Cittanuova, ma tra le due situazioni ci sono molte differenze. Il Terziere Cittavecchino, reduce dalle ultime tre vittorie consecutive, tira un po’ il fiato dopo una sequenza di successi davvero inebrianti. Cittanuova esce dalla Piazza più amareggiata, dal momento che la vittoria del terziere di Corso Diaz, che detiene il primato delle edizioni vinte, con 38 balestri a proprio favore, manca da molto tempo.
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del GirifalcoA “boccasciutta” rimangono Cittavecchia e Cittanuova, ma tra le due situazioni ci sono molte differenze. Il Terziere Cittavecchino, reduce dalle ultime tre vittorie consecutive, tira un po’ il fiato dopo una sequenza di successi davvero inebrianti. Cittanuova esce dalla Piazza più amareggiata, dal momento che la vittoria del terziere di Corso Diaz, che detiene il primato delle edizioni vinte, con 38 balestri a proprio favore, manca da molto tempo.
 
Balestro del GirifalcoMa questo è il bello del Balestro: si vince e si perde per un millimetro, e per le due edizioni annuali del Balestro del Girifalco, un millimetro può diventare una misura incolmabile.
 
Balestro del GirifalcoÈ una distanza che è capace di dare il senso a tanti sacrifici, a tante ore spese lavorando per il bene del terziere, a tanti battiti di cuore consumati a superare le difficili qualificazioni, ad assistere titubanti alla esecuzione dei tiri nella Piazza, a trascorrere quei momenti interminabili che separano il balestriere, dal momento in cui inizia la ricerca della giusta mira fino al momento in cui preme il grilletto della propria balestra, e segue con gli occhi e con la mente la traiettoria della freccia, che muovendosi nel giusto vento coglie il centro emettendo il fatidico suono del puntale che si conficca nel legno del Corniolo…
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del GirifalcoQuesto è il Balestro di Massa Marittima, questa è la passione che si racconta soltanto vedendola passare negli occhi del popolo dei Terzieri, in uno squillo di chiarina come nel battito di un tamburo, nel frusciare di una bandiera lanciata nel vento che sale nel cielo, nelle scorribande del terziere che vince, nel colore di uno stemma che ci ricorda chi siamo e da dove viene la nostra storia, la storia dei massetani.
 
Balestro del Girifalco
 
Balestro del GirifalcoE proprio queste scorribande dei borghigiani per le vie della città sono continuate fino a notte fonda, con i cortei festanti, i colori e lo svolazzare delle bandiere, i tamburi ancora suonanti e caldi, a testimonianza di una vittoria, la trentacinquesima gialloblu’, quella per la centesima edizione del Balestro, che ha reso la domenica di Borgo ancora più magica ed indimenticabile.
 
Balestro del GirifalcoDa ultimo rimane da sottolineare la bellissima esecuzione degli sbandieratori massetani, con alcuni giochi di bandiere che appartengono alla storia del Balestro (personalmente sottolineo il “salto”, che non veniva eseguito da molto tempo e che mi ha riportato in mente le edizioni di quando ero prima bambino e poi ragazzo, a patire nell’attesa sulle scaline…) e alla maestria che li ha resi famosi nel mondo. Ed un complimento, sincero, ai ragazzini che hanno sfilato nel corteo storico, con un impegno ed una dilezione davvero encomiabile. Eccezionale l’esecuzione del più piccolo sbandieratore d’Italia: che la sua esecuzione sia di esempio per convincere sempre più giovani ad avvicinarsi all’arte delle bandiere e delle balestre, perché serva, ora come così serviva mille anni fa tra le mura massetane, a costruire giovani capaci di crescere insieme agli altri coltivando le migliori e più nobili virtù del vivere e dell’impegno civile.
 
Balestro del Girifalco
 
 

Rispondi a questo messaggio

Torna al FORUM
 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima