MassaMarittima.info il portale dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
Pappardelle d'autunno   Cucina Toscana
Ingredienti
400 gr di tagliatelle fresche
500 gr di funghi freschi (porcini, spinaroli, leccini, cucchi)
2-3 cucchiai di passata di pomodoro
parmigiano grattugiato
60 gr di robiola fresca
prezzemolo
2 spicchi d’aglio
2 cucchiai di latte
olio extra vergine di oliva
20 gr di burro
sale e pepe

Si preparano le pappardelle come già visto in altre ricette, e le facciamo riposare sulla spianatoia, aggiungendo un pochina di farina di mais per non farle appiccicare.

Facciamo quindi soffriggere in una padella gli spicchi d'aglio nell'olio e nel burro, ed una volta che avremo insaporito l’olio, li togliamo.
Si pigliano i funghi, avendo l’accortezza di pulirli non sotto l’acqua, ma prendendo un panno di carta umido e passandocelo sopra (i funghi sono molto spugnosi: se li lavate in acqua, perdete il 50% del loro vero sapore…diventano in pratica come quelli che si comprano al supermercato…capito?) e li riduciamo a tocchetti.
Si aggiusta il tutto con una spolverata di sale e di pepe macinato a fresco, e si cucinano a fiamma alta per circa 10 minuti,
velando con un trito di prezzemolo a fine cottura.
Si sistemate quindi in una ciotola la passata di pomodoro, uniamo la robiola e lavoriamo il tutto con una frusta.

Incorporiamo anche del parmigiano grattugiato, ed allunghiamo con il latte.
Si aggiusta ancora col sale e pepe, si cucina la pasta al dente, si scola e si mette nella padella dei funghi.
Ci versiamo il composto di pomodoro e robiola ed insaporiamo con del parmigiano grattugiato.

Questa ricetta è utile quando siamo costretti a comperare i funghi al supermercato, non potendoli cercare nella nostra macchia maremmana…in questo secondo caso, è bene mettere da parte lka robiola, il latte, il burro ed altri troiai, mettendo in risalto il vero sapore dei funghi. Riprendiamo quindi la ricetta dal momento che puliamo amorevolmente i nostri funghi, faticosamente ed orgogliosamente raccolti, con il nostro straccio di carta molle, li riduciamo a fettine, o a tocchetti, li scaldiamo insieme all’aglio, ad una manciatina di pinoli, ad un peperoncino e a qualche fogliolina di empitella, un’erba molto aromatica.

Togliamo il tutto dal fuoco, per non rinseccolirli troppo ed anche per non bruciare l’aglio, facciamo cuocere le pappardelle, tagliamo col coltello qualche bella fetta di prosciutto toscano, lo stracciamo con le mani, (possiamo aiutarci anche con delle forbici) ed una volta che avremo scolato le pappardelle e versato il condimento dei funghi, ce lo spargeremo sopra a cascata, mescolando ancora. E, come si dice da noi, sentirete che orzo…! Buon appetito!

Argomenti correlati:
... Ricette Toscane
... Monteregio di Massa Marittima DOC

inizio pagina

 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima