MassaMarittima.info il portale dell'Alta Maremma Toscana Massa Marittima
home forum links contattaci chi siamo statistiche
Scottiglia   Cucina Toscana
Ingredienti
1 kg. di carne mista, tra cui maiale, vitello, pollo, coniglio, faraona e piccione;
500 gr. di passata di pomodoro
250 gr. di brodo di carne
1 cipolla
3 spicchi d’aglio
1 peperoncino
Prezzemolo (una manciata), basilico (un pochine di foglie)
1 bicchiere di vino bianco
Fette di pane toscano
Mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva
Sale e pepe

Questo è un piatto antico, assai frequente nei poderi di campagna. La contadina lasciava da parte le parti meno nobili delle carni degli animali macellati nella giornata, poiché le altre erano destinate o al padrone oppure alla vendita. Alla sera, quando i braccianti tornavano dal campo, in un mondo ancora senza televisione, le famiglie andavano “a ritrovare” gli amici dei poderi vicini (in alcune fattorie non ci si spostava neanche molto, per il fatto che era possibile che in una Tenuta vivessero tre o quattro famiglie, quindi almeno una cinquantina di persone…).

La massaia, davanti all’onnipresente focarile, metteva sul fuoco il pentolo di coccio, e mentre il nonno raccontava una storia di caccia, o di avventura, o di gioventù, vi buttava la carne con pochissimo olio (si scottava sulla parete del coccio, da qui il nome scottiglia), e piano piano la portava a cottura. Alla fine della storia, si gustava questo povero piatto in compagnia, prima di andare a letto per prepararsi all’indomani e al duro lavoro dei campi.

Recuperiamo questo piatto della nostra tradizione: si trita la cipolla in modo abbastanza fine insieme a due spicchi di aglio, il prezzemolo e il basilico. Si prende il tegame di coccio da cucina, ci mettiamo l’olio e si fa soffriggere lentamente, in modo da far appassire le verdure, aggiungendo anche il peperoncino. Quando le verdure saranno colorite, si aggiungono tutte le carni tagliate a pezzetti, rosolandole continuando a rigirarle spesso, si bagna col vino e si lascia evaporare.

Per ultimo si aggiungono i pomodori, si mescola, si sala e si pepa lasciando addensare il sugo, che acquisterà un bel colore rosso scuro, quindi si bagnano le carni con il brodo caldo e portando a finire la cottura.

Si prendono le fette di pane toscano sciocco e si tostano, strofinandole poi con l’ultimo spicchio d'aglio rimasto, si dispongono in un vassoio e ci si versa sopra la scottiglia.

Magari invitiamo anche un nonno, e lasciamoci raccontare una bella storia…buon appetito!

Argomenti correlati:
... Ricette Toscane
... Monteregio di Massa Marittima DOC
... Vernacolo Massetano - Modi di Dire Toscani - Proverbi Toscani - Ricette toscane - Ricettario

inizio pagina

 
Massa Marittima
  © MASSAMARITTIMA.INFO 2002-07 home forum links contattaci chi siamo statistiche
Massa Marittima
| CITTÀ | TURISMO | SERVIZI | FOLKLORE | EVENTI | CULTURA | MASSAVIVA | FOTO | NOTE LEGALI |
Massa Marittima
Massa Marittima